I numerosi vantaggi della crioterapia sono disponibili anche a Torino

heading-underline

Cryo Casa » I numerosi vantaggi della crioterapia sono disponibili anche a Torino
Terapia totale ora anche a Torino

Ti raccontiamo il caso del nostro distributore italiano Benergy:

“Si chiama crioterapia e si sta diffondendo a macchia d’olio in America. Ma non serve prendere un aereo. Esiste anche in Italia, in particolare a Torino: nella palestra Ginnic Life, in via San Francesco da Paola 40/d.

Carlo Zucca, titolare del centro, dottorato in Scienze Motorie e grande esperto del settore con quattro decenni di esperienza, ti consiglierà e creerà un programma ad hoc per te.

Le criocabine sono sistemi molto ambiti. Molti ne attendevano l’arrivo anche all’ombra della Mole: città come Roma e Milano potevano già beneficiare di questa tecnologia. Fino a poco fa, a Torino, i vantaggi della crioterapia erano appannaggio esclusivo dei calciatori della Juventus.

Come è che funziona? Le persone vengono fatte accomodare all’interno di un grande cilindro in acciaio da cui sporgerà solo la testa, indossando solo calzature calde e biancheria intima in cotone. L’azoto ricopre il corpo come una cortina (da stato liquido diventa gassoso e non tossico) a -170 ° C, per circa 3 minuti. La temperatura effettivamente percepita è di -15 gradi. “Il freddo è sempre stato un potentissimo antinfiammatorio grazie ai suoi effetti vasocostrittori” spiega Carlo Zucca. È anche indicato nel trattamento del dolore cronico e nel trattamento dell’osteoporosi. “I trattamenti sono molto richiesti dalle donne: il freddo è in grado di scatenare una rapida perdita di peso (dovuta all’aumento del metabolismo e allo smaltimento degli acidi grassi, NdR) e contrasta la cellulite attivando la microcircolazione sanguigna”. Per darti qualche numero: in 3 minuti si arrivano a bruciare fino a 1300 calorie. Dopo poche sedute, puoi già vederne i benefici a occhio nudo. Ecco perché, durante questa prima settimana a Ginnic Life, molte donne torinesi l’hanno già testato.

Ma la crioterapia, come illustrato da Zucca, ha infinite applicazioni, dall’asma al recupero del desiderio sessuale. Aiuta anche a dormire meglio, ad abbassare i livelli glicemici nei diabetici, ad aumentare il cosiddetto colesterolo buono, ad alleviare il mal di testa, ad aumentare la soglia del dolore grazie al freddo e tante altre applicazioni.” I primi ad utilizzare il freddo a scopi terapeutici sono stati i giocatori di rugby, che sono soliti soffrire del maggior numero di microtraumi. I giocatori di calcio e gli atleti dell’NBA fanno un uso intensivo della crioterapia dopo l’attività sportiva. In Europa è molto più conosciuta che in Italia”, spiega ancora Zucca.

Oggi sono in molti a cercare i trattamenti di crioterapia: sia per la cura di malattie che per aumentare tonicità e benessere fisico. Finalmente è arrivato nel centro di Torino “.